Desenfadado

Riflessioni utili e inutili

Esattamente 500 anni fa. La più bella lettera di Machiavelli

su 4 dicembre 2013

Una perla di saggezza

GianlucaBriguglia I'm no Jack Kennedy

Esattamente 500 anni fa, il 10 dicembre 1513, a pochi chilometri da Firenze, a Sant’Andrea in Percussina, tra Impruneta e San Casciano, Niccolò Machiavelli scriveva una delle sue lettere più belle.

Machiavelli aveva perso il lavoro molti mesi prima. Era stato funzionario della Repubblica di Firenze per più di 10 anni. “Amo la mia patria più della mia anima”, diceva. Ma la repubblica ormai è caduta, non c’è più. Sono tornati i Medici, i signori, sono tornati i prìncipi. Machiavelli perde tutto, perde il lavoro, è allontanato bruscamente, assaggia anche la tortura della corda, perché c’è chi cerca di accusarlo di essere coinvolto in un complotto contro i Medici. Si ritira in quel suo podere vicino San Casciano, ma chiede aiuto a chi può farlo lavorare. Scrive al suo amico Francesco Vettori, che è diventato ambasciatore di Firenze presso il papa, ma Vettori tergiversa, prende tempo, lo stima molto e…

View original post 794 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: